Aiutamici Forum
Benvenuto Ospite Cerca | Topic Attivi | Utenti | | Log In | Registra

Sul non installare GRUB nell'MBR Opzioni
monsee
Inviato: Wednesday, February 10, 2010 2:23:57 AM
Rank: AiutAmico

Iscritto dal : 4/5/2005
Posts: 22,971
A questo punto delle mie prove, posso dirmi in grado di scrivere quanto segue:

a (Brutte notizie):
1) la grande maggioranza delle "distro" Linux NON consente di avviare senza dover "toccare" in qualche modo l'MBR...
2) alcune "distro", a tal riguardo, son particolarmente ostiche: in particolare, è impossibile (almeno, per le mie troppo limitate capacità mentali e risorse) riuscire a far avviare DEBIAN (e le "distro" da DEBIAN direttamente derivate [NON parlo, dunque, di UBUNTU, il quale si è, col tempo, allontanato assai da DEBIAN]) senza installare il GRUB di DEBIAN (o della sua "immediata" derivata) sull'MBR...

b (Notizie "così-così"):
Ci son svariate "distro" (alcune, anche derivate da DEBIAN, ma ormai non troppo strettamente -data l'evoluzione nel trascorrere del tempo- imparentate con essa) che consentono di avviare diverse installazioni (anche sul medesimo HD) da differenti Partizioni, usando un unico boot-loader (quest'ultimo, installato sull'MBR) che non è il boot-loader di nessuna di esse; in pratica, si tratta di GAG (cliccare sul nome per averne una descrizione in italiano): è un valido boot-loader capace di avviare un numero davvero grande di differenti Sistemi operativi (inclusi, per esempio, oltre Linux, anche Windows, BSD e altri Sistemi Operativi Unix). Usando questa via è possibile avviare -per esempio- pure UBUNTU senza dove installare GRUB sull'MBR. Sul piano pratico, l'utilizzo è alquanto semplice...
Si scarica GAG (il quale, peraltro, mi par sia anche incluso nell'Ultimate BootCD) che si può usare da floppy-disk oppure da LiveCD indifferentemente) e lo si masterizza (GAG -cliccare sul nome per accedere a una Guida in italiano su come si installa- vien fornito con il suo proprio programma per masterizzarlo, secondo i casi, sia su floppy che su CD). Dopo di che, si procede ad installare la "distro" Linux che si vuol usare (poniamo, UBUNTU). Quando si arriva al punto di installare GRUB, tuttavia, bisogna optare per installare GRUB nella Partizione di ROOT di UBUNTU (non nell'MBR). Naturalmente, al riavvio, UBUNTU non risulterà avviabile. Niente paura: entra in scena GAG. Si fa andare GAG (da floppy-disk o da CD, secondo i casi) e lo si "installa". GAG dispone anche della localizzazione italiana. Viene installato sull'MBR (le impostazioni si possono salvar sia sull'Hard Disk che sullo stesso Floppy [qualora lo si usi] e si può stabilire anche il timeout). Va bene anche salvarle sull'HD. Dopo di che, si indica a GAG la Partizione di ROOT in cui si è installato UBUNTU. Impostata la cosa, ad ogni avvio si aprirà GAG. E si potrà decidere se avviare "dalla prima Partizione" oppure avviare UBUNTU. Passa un po' di tempo e decidiamo di installare un altro SO (diciamo, per ipotesi, LinuxMint). Anche in questo caso, faremo una normale installazione, tranne che piazzeremo il GRUB di LinuxMint nella Partizione di ROOT di LinuxMint. Dopo di che, al successivo avvio, quando si aprirà GAG, procederemo ad impostare anche LinuxMint fra le sue opzioni. Di modo che, ad ogni avvio successivo, in GAG, potremo sceglier se avviare UBUNTU oppure LinuxMint. Potremmo installare anche altri SO. Per ciascuno, basterà porre GRUB [o LILO, se del caso] nella sua propria Partizione di ROOT e poi impostare GAG per avviarlo (l'avvio, dopo, avviene semplicemente premendo un singolo tasto).
In pratica, installiamo il boot-loader (GAG) sull'MBR una sola ed unica volta... e, dopo, sarà lui ad avviarci, avendolo noi impostato in questo senso, il Sistema Operativo che ci aggrada. Il giorno che volessimo liberarci di GAG, ci basterà DISINSTALLARLO (GAG include in sé anche l'uninstaller) e riavremo il nostro MBR immacolato e pulito (dato che GAG sarà stato disinstallato e non semplicemente sovrascritto).
Esistono altri boot-manager che -più o meno- agiscono così, ma... o non funzionano con tanti SO quanti ne permette di avviare GAG, oppure sono a pagamento (con alcune notevoli eccezioni, però, fra cui segnalo PLoP Bootmanager [il quale, consente il boot "da USB" anche a PC che NON lo supportano per via del loro BIOS, però -almeno per adesso,- non sembra supporti tutti i boot-loader ed è soltanto in lingua inglese]). GAG, invece, è completamente gratuito, anche in italiano e opensource.

c (Buone notizie):
Esiston dei Sistemi Operativi che consentono (direttamente in fase di installazione) di mettere GRUB direttamente su floppy-disk: si tratta di PCLinuxOS (sia il normale KDE, che la versione Gnome, che la versione XFCE che la versione LXDE, che la versione ZENmini-Gnome [immagino, anche la versione E17, che sta per uscire]) e di Mandriva-Linux. Installando queste "distro" è possibile posizionare GRUB direttamente su floppy-disk (e poi avviar la "distro" da floppy-disk senza problemi) senza nemmeno andare a sfiorare l'MBR. Queste "distro", peraltro, consentono di reinstallare in modalità grafica GRUB (casomai sorgessero problemi) semplicemente con un paio di click (esempio:se il floppy va distrutto, si può creare subito un altro floppy-disk capace di avviar senza problemi la "distro").

d (Pessime notizie):
Come già detto, talune "distro" non ne vogliono proprio sapere di lasciare in pace l'MBR. Nel succitato caso di DEBIAN, ad esempio, accade che è possibile NON installare affatto GRUB, ma... si ottiene solo una installazione parziale -e basilare- per avviar la quale bisogna far le acrobazie da "linea di comando"... e che si affretta ad installare un GRUB sull'MBR non appena si riesce a lanciarla... Uguale cosa vale anche per certe sue dirette "derivate" (PaiPIX, ad esempio). Il punto, in questo caso, è che -nel caso si utilizzi GAG- mettendo GRUB sull'MBR, DEBIAN andrà a sovrascrivere il nostro GAG, rendendo non più "bootabili" le altre nostre "distro"... Naturalmente, è sempre possibile (e facile) reinstallare GAG (e reimpostar per l'avvio le nostre "distro" Linux obnubilate), ma questo impedirà l'avvio di DEBIAN (perché GAG andrà a sovrascrivere il GRUB di DEBIAN [che, non scordiamolo, sta sempre e comunque sull'MBR]). Il problema che non sono riuscito a districare, qui, è semplicemente che DEBIAN si rifiuta -qualunque cosa io faccia- di installare il suo GRUB nella sua stessa Partizione di ROOT (conditio-sine-qua-non per poterlo avviare tramite GAG).

Ammetto, dunque, la sconfitta: DEBIAN (non è il solo, ma certo quello più noto e forse il più importante) non vuol saperne proprio di installare GRUB se non direttamente nell'MBR (o -perlomeno- io non son riuscito a farlo "ragionare" nemmeno da riga di comando, in nessunissimo modo).
Peccato, perché la scena che si profila (per chi ambisce a usare più "distro" installate sul medesimo PC) non è precisamente tranquillizzante: di fatto, il punto è che ogni "aggiornamento del Kernel" di ogni "distro" (e son relativamente frequenti) richiede un aggiornamento anche di GRUB. Niente di male, in questo, sennonché... non tutti i GRUB installati dalla varie "distro" registran tali modificazioni sul loro GRUB, a meno che tali modificazioni non li riguardino direttamente. Esempio (una situazione facile, tanto per spiegare): io ho, putacaso, DEBIAN e Fedora. Per avviarle, ho installato GRUB sull'MBR, come di norma (del resto, ci son stato costretto: DEBIAN avrebbe "occupato" l'MBR in qualsivoglia caso). I casi sono due: o uso, per avviare, il GRUB di DEBIAN (se l'ho, ad esempio, installato per secondo), oppure uso il GRUB di Fedora (se ho installato Fedora per seconda). Nel secondo caso, qualora avessi un aggiornamento del Kernel di Fedora, la cosa verrebbe annotata immediatamente anche in GRUB. Nessun problema, dunque. Tuttavia, un eventuale aggiornamento del Kernel di DEBIAN non verrebbe rilevato dal GRUB di Fedora... e GRUB non verrebbe, di conseguenza, aggiornato con le necessari "ultime dal fronte". GRUB si può comunque modificar per la bisogna, sia ben chiaro, ma bisognerebbe farlo a mano!... E, considerando che la cosa potrebbe essere anche abbastanza frequente... Non è che Fedora sia "insensibile": il GRUB di Fedora aggiorna automaticamente le voci relative a tutti gli SO installati se essi adottano una pacchettizzazione rpm (non DEBIAN, dunque, e manco Mint o UBUNTU [ma, per esempio, Mandriva sì]). Diversa la faccenda se avviamo con il GRUB di DEBIAN. In effetti, nessun aggiornamento del Kernel (esclusi quelli attinenti al solo Kernel della particolare DEBIAN usata) finirà automaticamente sul GRUB. Ma non dovremo "aggiornare GRUB a mano" ogni volta (nemmeno per gli aggiornamenti del Kernel di Fedora), giacché DEBIAN (come anche tutte le sue derivate, UBUNU inclusa) dispone della possibilità di fare una sorta di "automagic" (in pratica, da riga di comando, un update-grub) che rileva la situazione, in quel momento, di TUTTI gli SO installati e riporta le modifiche eventualmente necessarie direttamente in GRUB. Questo, per illustrare il fatto che qualsivoglia soluzione si vada ad adottare, l'Utente dovrà sempre faticare alquanto per stare dietro agli aggiornamenti del Kernel dei vari SO "alternativi" che ha installato sul proprio PC...
Speravo di poter semplificare tutto questo tenendo separati i vari GRUB (meglio ancora se lontani dall'MBR!), ma mi accorgo che, al punto in cui gli Sviluppatori, di DEBIAN, ma non solo, hanno condotto le cose, non ne son proprio in grado.
In pratica, credo, se non si riuscirà a bypassare in qualche modo le difficoltà che m'hanno affossato, sarà difficile che gli Utenti trovino modo e piacere di gustare sul proprio PC i vantaggi di aver più di una o -al massimo- due "distro" Linux...
Sarà che son depresso, ma ora mi sembra quasi che non son tanto gli Utenti a dire "questa distro è il solo Linux che valga installare": forse son gli Sviluppatori che occupan di forza l'MBR, fra "distro" impegnatissime a sgomitar fra loro, per forzare gli Utenti a rassegnarsi e utilizzare unicamente la prediletta loro creatura...

Per ora, con questa storia, credo di aver chiuso: il mio progetto NON si può portare a fondo (si può, ma solo per talune "distro" [la maggior parte, sì, inclusa UBUNTU, però non tutte] e non per altre [alcune, anche importanti]). M'è parso doveroso darne comunicazione.

Non so se un approccio totalmente differente alla questione possa aiutare, ma non sono -al momento- dell'umore giusto per vederlo... Brick wall
Sponsor
Inviato: Wednesday, February 10, 2010 2:23:57 AM

 
carlo7
Inviato: Wednesday, February 10, 2010 11:35:50 PM

Rank: AiutAmico

Iscritto dal : 1/21/2010
Posts: 145



(Possibile che nessuno si sia degnato...Silenced )



P.S. Aspetti umorali a parte.
dead
Inviato: Wednesday, February 10, 2010 11:56:01 PM

Rank: AiutAmico

Iscritto dal : 9/20/2004
Posts: 1,243
Monsee, io non riesco a far avviare linux con grub installato su scheda perforata, però non me ne faccio un problema. Rassegnati, ormai il floppy è roba da museo.
Ti metto un link che forse ti dovrebbe far riflettere sul fatto di rimanere troppo attaccati al vecchiume (e lo dico io che di indole sonoun conservatore!).
http://www.20minutes.fr/article/380583/High-Tech-Voici-l-ordinateur-portable-du-futur-ne-ratez-pas-cette-video.php


Sono cosi avanti che quando guardo indietro vedo il futuro.
carlo7
Inviato: Wednesday, February 10, 2010 11:58:43 PM

Rank: AiutAmico

Iscritto dal : 1/21/2010
Posts: 145
L'unica cosa che ho provato ed applicato è la gestione del dual-boot con Ubuntu usando Startup Manager. Sto parlando di un'installazione di Windows con Ubuntu in cui il 2° va ad inserire, leggasi "dominare", il suo GRUB nel MBR, col risultato che all'Avvio partirà quale predefinito Linux ed in subordine l'SO di Win.

Bene, Startup Manager è un'applicazione per Ubuntu con cui si può dare la precedenza al Sistema Operativo che vogliamo far partire come predefinito. Si può dire che Ubuntu per Sua concessione lascia la precedenza a Windows!!


Startup Manager è scaricabile da: http://sourceforge.net/projects/startup-manager/files/


Per la precisione: startupmanager_1.9.13-0_all.deb


L'operazione va gestita in Ubuntu con Synaptic. Fatto il download ed l'installazione del pacchetto.deb, si va Sistema -> Amministrazione -> Opzioni di boot


"/>
monsee
Inviato: Thursday, February 11, 2010 1:38:14 AM
Rank: AiutAmico

Iscritto dal : 4/5/2005
Posts: 22,971
Comprendo quel che intendi, Dead, ma lascia che ti dica che ho opinioni diametralmente opposte a quelle che sostieni tu...

PER Carlo: di niente, figurati! Mi spiace solo di non essere riuscito a realizzare quel che mi premeva... Adesso devo un po' "tirare il fiato" e dare il tempo ai lividi di farsi meno doloranti...
Dopo di che, bisognerà che mi decida a sceglier cosa fare (riguardo a GNU-Linux e a mio personale rapporto con esso) per il futuro. Qualche piccola idea, che avevo lasciato indietro sino ad ora, inizia -dato KO cui sono appena andato incontro- timidamente a farsi strada. E, a parte questo, c'è pure da decidere se e quanto val la pena di andare avanti considerando GNU/Linux come un Sistema Operativo (anziché semplicemente come un Kernel attorniato da una specifica pacchettizzazione [con annesso programma in grado di gestirla]), oppure non considerarlo più un Sistema Operativo vero e proprio [a parte, forse, talune eccezioni, quali Cruz, Gentoo e certe sue derivate... fa cui Sabayon] e porre al centro della mia attenzione, per l'avvenire, essenzialmente BSD...
dead
Inviato: Thursday, February 11, 2010 9:22:47 AM

Rank: AiutAmico

Iscritto dal : 9/20/2004
Posts: 1,243
monsee ha scritto:
Comprendo quel che intendi, Dead, ma lascia che ti dica che ho opinioni diamentralmente opposte a quelle che sostieni tu...


Per carità, ci mancherebbe! E' un bene che ci siano opinioni diverse, così come è un bene che chi consulta questo forum abbia la possibilità di leggerle entrambe.
Comunque il video allegato lo trovo fantastico per le potenzialità che sviluppa, tu che ne pensi?


Sono cosi avanti che quando guardo indietro vedo il futuro.
monsee
Inviato: Thursday, February 11, 2010 11:08:20 AM
Rank: AiutAmico

Iscritto dal : 4/5/2005
Posts: 22,971
dead ha scritto:
... il video allegato lo trovo fantastico per le potenzialità che sviluppa, tu che ne pensi?

Penso che sia un pezzo di "creazione del veniente" in atto...
Si tratta di un lavoro veramente straordinario, che non solo amplia (e di parecchio) i limiti attuali dell'accessibilità (prospettando, per l'avvenire, migliori possibilità di vita per chi ha la sfortuna d'avere un qualche genere di handicap), ma apre nuove strade (che hanno, in verità, al tempo stesso, "il fascino del vecchio" e "la meraviglia del nuovo") al nostro avvenire. Immagina, ad esempio, che a quel che viene mostrato nel video si aggiunga (e lo si farà, io credo, di sicuro) l'articolo PAROLA (la voce umana a dare ordini al software, intendo... e quella software a dar risposte a quella umana): avremmo, mutadis mutandis, davvero l'impressione di vivere in un mondo nel quale ma Magia è per davvero "in atto" (non dico che sarebbero "reali" gli incantesimi, sia chiaro: dico semplicemente che, ad un ignaro osservatore, sembrerebbe così!)
Si tratta di ricerche destinate a giocare un ruolo profondo (e avere grande impatto) nel mondo del nostro prossimo futuro. E il fatto che il software correlato sia messo a disposizione "opensource" mi rende ancor più incline (per quel poco che conta) all'entusiasmo.
Nutro, personalmente l'idea (che, m'auguro, non sia illusoria) d'essere molto aperto a tutti i potenziali, possibili sviluppi che la Ricerca pone in essere (il fatto che ritenga, al tempo stesso, che non sia il caso di gettare nella pattumiera delle buone risorse soltanto perché son state immaginate un tot di tempo fa, non implica che io mantenga chiusi gli occhi in faccia all'avvenire).
Lavori come quello che viene mostrato qui (quello esposto nel video, intendo) mi rendon più ottimista -e di parecchio- riguardo all'avvenire.
rikymaru
Inviato: Saturday, February 20, 2010 9:45:10 AM
Rank: Newbie

Iscritto dal : 2/20/2010
Posts: 1
bene questo post fa al caso mio.. intanto mi presento mi chiamo Roberto bene io ho un problema che mi sta facendo uscire pazzo, ho sempre avuto kubuntu , dopo aver provato mandriva opensuse ecc da qualche gg ho visto fedora e mi son detto perchè non installare anche fedora? detto fatto,, ma ecco che inizia il problema non riesco a far partire kubuntu.. formatto tutto (dovevo cmq farlo avendo cosi eliminato windows del tutto) installo prima kubuntu e dopo fedora ma niente grub non riesce a vedermi kubuntu allora prendo e installo kde editor grub l'editor x grub su kde ma niente vede solo fedora e sto uscendo pazzo come devo fare io ho smanettato un pò con l'editor ma cosa devo fare? non riesco a venirci fuori mi chiede di mettere il kernel e io metto questo :/media/disk/boot/vmlinuz-2.6.31-14-generic mi chiede di mettere initrd e io metto questo /media/disk/boot/initrd.img-2.6.31-14-generic dove mi chiede root io metto /dev/sda1(boot),, fatto tutto questo quando avvio mi compare la schermata di grub su quale s.o scegliere ma appena clicco su kubuntu mi da errore 15 non ci riesco a uscirne fuori le ho provate tutte.. aiutoooooooooooooo vi pregooooooooooo eheheh grazie a tutti in anticipo.. by roby
monsee
Inviato: Saturday, February 20, 2010 1:49:33 PM
Rank: AiutAmico

Iscritto dal : 4/5/2005
Posts: 22,971
Un tipo di approccio molto pratico (al fine di avere una soluzione immediata e concreta) consiste nell'installare per prima FEDORA e poi, installando KUBUNTU andare a sovrascrivere, col GRUB di KUBUNTU quello di FEDORA... In effetti, l'accostamento fra una "distro" RPM e una DEB sul medesimo HD non è l'ideale, giacché la distro RPM non rileva i kernel della distro DEB in caso di update da repository... Se installi più di una distro RPM (Fedora e OpenSuSE o Mandriva o PCLinuxOS, ad esempio), invece, non c'è questo problema... Neppure nelle "distro" DEB, peraltro, il riconoscimento dei kernel RPM avviene in automatico, ma si può facilmente ottenerlo lanciando il "grub-update".
Una più accurata soluzione del tuo problema, naturalmente, consiste nell'utilizzar quale boot-manager GAG: lo installi sull'MBR e poi ci imposti le "distro" installate sull'HD, in modo da poter aprir, di volta in volta, quella che più ti pare. Naturalmente, devi installare i vari GRUB delle "distro" nella partizione di ROOT di ciascuna di esse (e non sull'MBR!). In questa maniera, in caso di aggiornamento del kernel, ciascuna delle distro aggiorna il proprio GRUB (lasciando in santa pace quello altrui), sicché conviveran benissimo anche distro basate su pacchettizzazioni alquanto differenti...
Attualmente, io sto testando entrambe queste vie (avere sull'HD soltanto "distro" del medesimo tipo o, alternativamente [e questo è utilissimo, ad esempio, qualora fra le installazioni ci sia anche BSD], usare GAG come boot-manager). Naturalmente, mi serve ancora tempo per completare tutti i tests...
Utenti presenti in questo topic
Guest


Salta al Forum
Aggiunta nuovi Topic disabilitata in questo forum.
Risposte disabilitate in questo forum.
Eliminazione tuoi Post disabilitata in questo forum.
Modifica dei tuoi post disabilitata in questo forum.
Creazione Sondaggi disabilitata in questo forum.
Voto ai sondaggi disabilitato in questo forum.

Main Forum RSS : RSS

Aiutamici Theme
Powered by Yet Another Forum.net versione 1.9.1.8 (NET v2.0) - 3/29/2008
Copyright © 2003-2008 Yet Another Forum.net. All rights reserved.