Aiutamici Forum
Benvenuto Ospite Cerca | Topic Attivi | Utenti | | Log In | Registra

[RISOLTO] Aggiunta al foglio di calcolo. Opzioni
bbrun
Inviato: Wednesday, June 14, 2017 5:28:47 PM
Rank: AiutAmico

Iscritto dal : 3/14/2005
Posts: 825
Salve, vi chiedo aiuto per risolvere un problema che, nella mia ignoranza, non riesco a risolvere.

S.O. del pc: Windows 10 Pro

M.S. Office: 2003

In colonna A la data e in A2 il valore iniziale.
In colonna B i dati, che in questa semplificazione sono dei numeri inseriti a mano, ma nella realtà sono risultanti da dei calcoli.
In colonna C la somma di quei valori, con l'aggiunta di una variabile inseribile dall'utente, ossia X.
Quando la somma totale raggiunge il valore X questo deve essere detratto dal totale; la metà di X deve andare nella colonna D, e l'altra metà deve essere aggiunta ad A2.
La variabile deve fare effetto solo a partire dal momento in cui è stata inserita.
È possibile ottenere la cosa senza ricorrere a Macro?

Allego il file di esempio: https://onedrive.live.com/?id=87B5CFC13FFE8D76%21119&cid=87B5CFC13FFE8D76

Grazie.
Sponsor
Inviato: Wednesday, June 14, 2017 5:28:47 PM

 
sirio5
Inviato: Friday, June 16, 2017 3:01:04 PM

Rank: AiutAmico

Iscritto dal : 2/20/2010
Posts: 114
Non ho capito bene: (credo la seconda successiva da come poi parli ma per chiarezza ti chiedo)

1) la variabile X è unica per tutto il foglio oppure ad ogni riga hai una variabile? (in questo caso la variabile è sempre la stessa oppure può essere anche diversa tra riga e riga?);

2) quando dici
Quando la somma totale raggiunge il valore X questo deve essere detratto dal totale; la metà di X deve andare nella colonna D, e l'altra metà deve essere aggiunta ad A2.
intendi eseguire 3 calcoli? Cioè: Totale-X , X/2 in D , X/2+A2

Riallega il file in cui fai vedere dove potresti mettere la o le variabili, inserisci alcuni numeri per capire meglio.



bbrun
Inviato: Friday, June 16, 2017 5:33:35 PM
Rank: AiutAmico

Iscritto dal : 3/14/2005
Posts: 825
Salve Sirio5.

Commenta:
1) la variabile X è unica per tutto il foglio oppure ad ogni riga hai una variabile? (in questo caso la variabile è sempre la stessa oppure può essere anche diversa tra riga e riga?);

No, X può cambiare in più o in meno, la sua modifica viene effettuata direttamente dall'utente, non varia riga per riga.

Commenta:
2) quando dici
Quando la somma totale raggiunge il valore X questo deve essere detratto dal totale; la metà di X deve andare nella colonna D, e l'altra metà deve essere aggiunta ad A2.
intendi eseguire 3 calcoli? Cioè: Totale-X , X/2 in D , X/2+A2

Esatto.
Commenta:
Riallega il file in cui fai vedere dove potresti mettere la o le variabili, inserisci alcuni numeri per capire meglio.

Fatte le precisazioni precedenti non credo che serva, giusto?

Grazie.
sirio5
Inviato: Saturday, June 17, 2017 3:51:13 PM

Rank: AiutAmico

Iscritto dal : 2/20/2010
Posts: 114
Fai così: (inserisci dove ti dico, poi alla fine sei libero di spostare dove vuoi, basta fare taglia/incolla)

in C2 inserisci la tua variabile;

in D2 metti la somma di A2 con tutti gli X/2; inserisci la formula:
=A2+SOMMA(D6:D87)
(D87 è l'ultima riga inserita, se ne hai altre modifica la formula)

in D6 metti una condizione per fare scrivere il valore quando supera la variabile; inserisci la formula:
=SE(C6>$C$2-1;$C$2/2;"")

in E6 metti il totale meno X; inserisci la formula:
=SE(D6="";"";C6-$C$2)

seleziona le celle D6 ed E6 e trascina le formule verso il basso, fino ad arrivare all'ultima riga in cui hai i valori.





bbrun
Inviato: Saturday, June 17, 2017 6:19:47 PM
Rank: AiutAmico

Iscritto dal : 3/14/2005
Posts: 825
Ho eseguito le tue istruzioni da te suggerite, tutto bene.

Poi, per passare dal teorico al pratico ho abbassato X a 125, ed è subito saltato fuori il primo intoppo.

Se guardi C33 vedrai che il conteggio è pari a 201, valore raggiunto sommando B33 a C32, ma da cui non sono stati sottratti i 125.

A ciò si unisce il dover cambiare il riferimento B8 con un nuovo riferimento che, nel caso in questione, diventerà C33.

Suppongo che la formula =SE(C8>$C$2-1;$C$2/2;""), con l'aggiunta della sottrazione di X, vada spostata nella colonna C, riguardo al cambio della cella di riferimento ogni volta che "scatta" X non so se sia possibile in automatico, ma dato che non succede spesso si può benissimo modificarla a mano.

Grazie e buona Domenica Sirio5.
sirio5
Inviato: Sunday, June 18, 2017 3:31:31 PM

Rank: AiutAmico

Iscritto dal : 2/20/2010
Posts: 114
Scusa, avevo interpretato in un altro modo.

Ripartiamo da capo e fai i seguenti passaggi:

1) seleziona la colonna C e inserisci una colonna alla sua sinistra (quindi tutto il contenuto in C si è ora spostato in D);

2) inserisci la tua variabile X in D2;

3) scrivi la seguente formula in C6:
=SE(B6="";"";SOMMA($B$6:B6))

4) scrivi la seguente formula in D6:
=SE(C6="";"";SE(C6<$D$2;"";C6-$D$2))

5) scrivi la seguente formula in E6:
=SE(D6="";"";$D$2/2)

6) copia verso il basso le formule delle celle C6, D6, E6;

7) metti il tuo valore iniziale in B2;

8) scrivi la seguente formula in A2:
=B2+SOMMA(E:E)

9) seleziona la colonna C e la nascondi.



Fatto, dimmi se così il foglio fa quello che vuoi tu.

bbrun
Inviato: Tuesday, June 20, 2017 11:54:20 AM
Rank: AiutAmico

Iscritto dal : 3/14/2005
Posts: 825
Salve Sirio5.

E scusa per IL DISASTRO CHE TI HO FATTO COMBINARE.

La cosa ha raggiunto dimensioni ben maggiori rispetto alla mia prima richiesta, me ne sarei dovuto rendere conto prima d'ora, cosicché ho deciso di azzerare tutto e descriverti il più fedelmente possibile il mio obiettivo, ho anche riscritto il file rifacendolo proprio a livello terra-terra, lo trovi qui:

https://onedrive.live.com/?id=87B5CFC13FFE8D76%211489&cid=87B5CFC13FFE8D76

I cardini di tutto sono costituiti dalla Base (A2) e dalla Variante X (B2).

La Base è impostata all'inizio e varierà a secondo dell'andamento delle cose, la Variante X viene decisa dall'utente, che potrà, di giorno in giorno, aumentarla o diminuirla a suo giudizio.

I valori impostati nel nuovo file sono Base=1500, Variante X=125.

Esaminiamo il file:
Dall'inizio fino a C32 non succede nulla, il valore presente in quel momento è di 115.
A quel valore il giorno dopo (B33) se ne aggiungono 86 il totale è di 201 quindi scatta X, che vengono sottratti al totale, e di essi la metà prende la strada di D33 mentre l'altra metà va ad ingrassare la Base A2.

ATTENZIONE: Finora il riferimento di base per il conteggio è stato $B$6 (o $B$8), ma dato che dal totale attuale è stato sottratto 125 il nuovo riferimento diventa il 76 di C33, ogni volta che scatta X il riferimento cambierà.

Nulla fino a C46, quando agli 84 già presenti se ne aggiungono 136, il totale è di 220 ai quali vengono sottratti (e distribuiti) i 125, la rimanenza è di 95.

Il tutto si ripete a C48, e si ripete anche a C87, ma stavolta la cosa cambia.

Al 2 di C80 si somma il 382 di B87, e il totale è di 384 a cui va sottratto non 125, ma 375; questo perché ai totali vanno sottratti non X, ma X O MULTIPLI DI ESSO.

Stavolta spero di essere stato esauriente, sempre considerando il poco che stiamo esaminando, prima di rispondere martellami di domande, anche per cose che sembrano stupidaggini, non vorrei che ricadessimo nella tromba d'acqua di prima.

Grazie MOLTO.
sirio5
Inviato: Tuesday, June 20, 2017 2:55:00 PM

Rank: AiutAmico

Iscritto dal : 2/20/2010
Posts: 114
Piano piano cercheremo di arrivare al risultato che desideri.

Quello che ti chiedo:

1) Dalla riga 6, le celle colorate in giallo sono evidenziate per qualche ragione particolare? (parlo di calcolo, cioè mi spiego, posso inserire le formule in esse?)

2) Sei vincolato all'impaginazione del foglio così come l'hai postato? Cioè, per capirci meglio, tutto deve stare in quelle celle? Te lo chiedo perchè probabilmente potrei inserire delle nuove colonne tra quelle esistenti, però se tu mi dici che devono stare così allora metterò i vari passaggi intermedi, che poi andranno nascosti, alla fine, cioè dalla colonna F in poi.

3) La colonna D è vuota, la lascio così?

4) Forse adesso ho capito di più, confermami: praticamente nella colonna B hai i dati e partendo dalla riga 6 li sommi riga per riga; scrivi il risultato nella colonna C e quando esso raggiunge il valore della cella B2 o un suo multiplo, bisogna sottrarlo:

ad esempio per 125 si sottrae 125, 250, 375, 500 e così via.

Ogni volta che si sottrae X, bisogna partire da quella riga (e non dall'inizio) per il calcolo della somma.

In più X/2 o un suo multiplo vanno scritti nella colonna E;
inoltre tutti i valori contenuti nella colonna E e nella cella A2 si devono sommare.

5) Sai già quante righe devi inserire?

6) Sai che valore massimo può raggiungere la colonna dei dati?

7) Perchè nelle celle vuote della colonna C ci sono quelle formule? Vanno lasciate?
Cosa vuoi che scriva oltre al calcolo della somma-B2?
bbrun
Inviato: Tuesday, June 20, 2017 7:12:27 PM
Rank: AiutAmico

Iscritto dal : 3/14/2005
Posts: 825
sirio5 ha scritto:

1) Dalla riga 6, le celle colorate in giallo sono evidenziate per qualche ragione particolare? (parlo di calcolo, cioè mi spiego, posso inserire le formule in esse?)

No, segnalano solo l'inizio del mese lavorativo.
Commenta:
2) Sei vincolato all'impaginazione del foglio così come l'hai postato? Cioè, per capirci meglio, tutto deve stare in quelle celle? Te lo chiedo perchè probabilmente potrei inserire delle nuove colonne tra quelle esistenti, però se tu mi dici che devono stare così allora metterò i vari passaggi intermedi, che poi andranno nascosti, alla fine, cioè dalla colonna F in poi.

SE POSSIBILE SI, altrimenti pazienza.
Commenta:
3) La colonna D è vuota, la lascio così?

Dimenticanza mia, quello che sta in E dovrebbe stare in D, eliminala pure.
Commenta:
4) Forse adesso ho capito di più, confermami: praticamente nella colonna B hai i dati e partendo dalla riga 6 li sommi riga per riga; scrivi il risultato nella colonna C e quando esso raggiunge il valore della cella B2 o un suo multiplo, bisogna sottrarlo:

ESATTO
Commenta:
ad esempio per 125 si sottrae 125, 250, 375, 500 e così via.

ESATTO
Commenta:

Ogni volta che si sottrae X, bisogna partire da quella riga (e non dall'inizio) per il calcolo della somma.

Certamente, il totale generale deve tener conto degli X (in questo caso 125) e suoi multipli che vengono sottratti per poi essere per metà memorizzati in D e per l'altra metà sommati a A2 (1500).
Commenta:
In più X/2 o un suo multiplo vanno scritti nella colonna E;
inoltre tutti i valori contenuti nella colonna E e nella cella A2 si devono sommare.

Esatto, a parte il fatto che eliminando D la colonna E diventerà D.
Commenta:
5) Sai già quante righe devi inserire?

No, penso molte, quindi abbonda.
Commenta:
6) Sai che valore massimo può raggiungere la colonna dei dati?

Anche qui la risposta è no.
Commenta:
7) Perchè nelle celle vuote della colonna C ci sono quelle formule? Vanno lasciate?

No, no, le ho cancellate, riscaricati il file ripulito.
Commenta:
Cosa vuoi che scriva oltre al calcolo della somma-B2?

Nient'altro, ti ho detto tutto quello che serve, salvo sorprese quando il tutto sarà a posto e lo collauderò con una quantità di dati più grande.

Grazie.
sirio5
Inviato: Wednesday, June 21, 2017 3:55:54 PM

Rank: AiutAmico

Iscritto dal : 2/20/2010
Posts: 114
Ciao, la X può essere anche negativa oppure uguale a zero?

bbrun
Inviato: Wednesday, June 21, 2017 5:03:35 PM
Rank: AiutAmico

Iscritto dal : 3/14/2005
Posts: 825
sirio5 ha scritto:
Ciao, la X può essere anche negativa oppure uguale a zero?

NO.
sirio5
Inviato: Thursday, June 22, 2017 5:44:47 PM

Rank: AiutAmico

Iscritto dal : 2/20/2010
Posts: 114
Lo sto guardando, sto cercando di fare tornare varie condizioni.
Ho anche altri impegni, per cui ti chiedo di pazientare.
Ciao.
bbrun
Inviato: Friday, June 23, 2017 10:05:46 AM
Rank: AiutAmico

Iscritto dal : 3/14/2005
Posts: 825
Salve Sirio5.
Riesaminando il tutto ho notato di non aver messo bene in evidenza una cosa.

Il valore "X", che può essere variato dall'utente è un riferimento anche temporale.
Mi spiego meglio, poniamo che io parta con un valore di X paria a 125, e vada avanti fino a, che so, la riga 93 dopodichè decido di cambiarlo in più o in meno, non ha importanza, al valore 33 oppure 137.

Il nuovo valore di X deve iniziare a funzionare dal momento in cui viene inserito, ossia dalla riga 94 in poi.
Quindi dalla riga 1 alla 93 nei conteggi vale il primo valore inserito, dalla 94 in poi il nuovo, e così via man mano che X verrà modificato.
Questo perché se il nuovo valore modificasse anche i conteggi passati li altererebbe, causando un errore inamissibile.

Spero di essere stato chiaro, nel dubbio fammi un fischio.

Ciao.
sirio5
Inviato: Friday, June 23, 2017 10:35:03 PM

Rank: AiutAmico

Iscritto dal : 2/20/2010
Posts: 114
Chiaro, allora non è come mi avevi risposto all'inizio.

Il foglio è pronto, ma con X fisso in B2; stavo postando le formule da inserire e ho visto il tuo ultimo post: quindi lo devo modificare di conseguenza; dovrò dedicare una colonna per inserire X.

1) Va bene se metto?:

nella colonna A le date;
nella colonna B le X;
nella colonna C i dati;
nella colonna D il conteggio - X;
nella colonna E X/2.

2) Il valore in A2 è sempre riferito all'intero foglio, cioè dalla riga 6?

3) I valori dei conteggi - X sono sempre riferiti all'intero foglio, cioè dalla riga 6?
bbrun
Inviato: Saturday, June 24, 2017 6:44:35 PM
Rank: AiutAmico

Iscritto dal : 3/14/2005
Posts: 825
sirio5 ha scritto:
Chiaro, allora non è come mi avevi risposto all'inizio.

Il foglio è pronto, ma con X fisso in B2; stavo postando le formule da inserire e ho visto il tuo ultimo post: quindi lo devo modificare di conseguenza; dovrò dedicare una colonna per inserire X.

1) Va bene se metto?:

nella colonna A le date;
nella colonna B le X;
nella colonna C i dati;
nella colonna D il conteggio - X;
nella colonna E X/2.

Sarebbe meglio così:
A = Le date
B = Dati
C = Somma dei dati
D = Calcolo di X e "indirizzamento" dei due X/2, sarebbe meglio che anche questi calcoli avvenissere nella colonna C, se possibile.
E = Inserimento dei valori di uno dei X/2 e relativa somma.
Commenta:

2) Il valore in A2 è sempre riferito all'intero foglio, cioè dalla riga 6?

NO, A2 è indipendente il suo valore iniziale è attualmente stabilito in 1500 e a lui, quando "scatta" X va aggiunto uno dei due X/2, null'altro.
Commenta:

3) I valori dei conteggi - X sono sempre riferiti all'intero foglio, cioè dalla riga 6?

NO, quando X "scatta" va sottratto al conteggio totale quindi, come precisato nel mio messaggio precedente che riporto qui, "Il valore "X", che può essere variato dall'utente è un riferimento anche temporale.
Mi spiego meglio, poniamo che io parta con un valore di X paria a 125, e vada avanti fino a, che so, la riga 93 dopodichè decido di cambiarlo in più o in meno, non ha importanza, al valore 33 oppure 137."
Commenta:

Nella frase successiva mi ero espresso male, correggo.

"Il nuovo valore di X deve iniziare a funzionare dal momento in cui viene inserito, ossia dalla riga 94 in poi.
Quindi dalla riga 1 alla 93 nei conteggi vale il primo valore DI RIFERIMENTO, dalla 94 in poi il nuovo valore DI RIFERIMENTO, e così via OGNI VOLTA che X viene modificato.
Questo perché se il nuovo valore modificasse anche i conteggi passati li altererebbe, causando un errore inamissibile."

Maledizione come è difficile spiegarsi quando non si conoscono bene i meccanismi di un programma.

Ciao.
sirio5
Inviato: Sunday, June 25, 2017 5:33:26 PM

Rank: AiutAmico

Iscritto dal : 2/20/2010
Posts: 114
Ti avevo chiesto un'altra cosa ma non ci siamo capiti, per cui ti dico cosa fare e poi tu controlli che il foglio soddisfi i tuoi calcoli.

Una nota: per fare il confronto della correttezza dei risultati non prendere come riferimento l'ultimo foglio che hai postato perchè a un certo punto hai dimenticato di sommare un 8, credo per dimenticanza.


PARTIAMO QUINDI DA CAPO SU UN NUOVO FOGLIO VUOTO:

per ora scrivi tutto come e dove ti dico, se poi alla fine vuoi cambiare la posizione di qualcosa selezioni l'intera colonna e la sposti con taglia/incolla.
Le uniche celle che puoi spostare singolarmente sono A1, A2, B1, B2, sempre con taglia/incolla.

1) Nella cella A2 metti la somma del valore base + X/2, scrivendo la seguente formula:
=B2+SOMMA(D:D)

2) Nella cella B2 metti il tuo valore base, 1500

3) Dalla cella A6 in giù metti le date

4) Dalla cella B6 in giù metti i dati.


Ora ti dico le formule da inserire alla riga 6, per ciascuna colonna, poi quando le hai scritte seleziona dalla cella C6 alla cella O6 e copia verso il basso della quantità che vuoi tu: quando aumenteranno i dati e non ci saranno impostate più formule le estenderai.
A tal proposito ti conviene mettere un riferimento per sapere fino a che riga sono impostate le formule.

Inserisci le seguenti formule:

5) Nella colonna C metti il conteggio e la sottrazione di X; scrivi la seguente formula in C6:
=SE(B6="";"";SE(O6="";K6;K6-O6))

6) Nella colonna D metti l'extra (metà di X); scrivi la seguente formula in D6:
=SE(A6="";"";SE(O6="";"";O6/2))
NOTA: in questa colonna oppure se la sposti nella colonna equivalente, NON devi inserire altri numeri, altrimenti avresti un conteggio errato da sommare ad A2.


7) Nella colonna E metti la variante X; scrivi la seguente formula in E6:
=SE(A6="";"";E5)
Nota: inserisci la variante alla riga che desideri, partendo dalla riga 6: ad ogni data che inserisci, il foglio è impostato per prendere la variante della riga precedente, in modo da non doverla riscriverla ogni volta; se ti occorre modificarla sovrascrivila.

Ricordati solo che se devi ritornare più sopra e inserire altre varianti, controlla quelle che vengono dopo perchè se tu dopo hai già fatto delle modifiche, in quelle celle la variante non cambia automaticamente, perchè hai tolto le formule.

8) in F6:
=SE(B6="";"";SOMMA($B$6:B6))

9) in G6:
=SE(B6="";"";F6/E6)

10) in H6:
=SE(B6="";"";INT(G6))

11) in I6:
=SE(H6<1;0;H6)

12) in J6:
=SE(B6="";J5;SE(B6<0;J5+B6;SE((J5+B6)<E6;J5+B6;F6-I6*E6)))

NOTA BENE: la cella J5 deve sempre rimanere vuota
(se ovviamente sposti questa colonna, la cella che deve rimanere vuota non è più J5 ma quella associata a quella colonna in cui la sposti).

13) in K6:
=J5+B6

14) in L6:
=K6/E6

15) in M6:
=INT(L6)

16) in N6:
=SE(M6<1;0;M6)

17) in O6:
=SE(N6=0;"";N6*E6)

18) Puoi nascondere tutte le colonne dalla F alla O.


Dai test che avevo fatto con la variante fissa non ho trovato errori, così non l'ho testato ma credo che vada bene.
Fai sapere.








bbrun
Inviato: Monday, June 26, 2017 7:00:54 PM
Rank: AiutAmico

Iscritto dal : 3/14/2005
Posts: 825
Salve Sirio5.
Ho testato la parte iniziale dei dati di cui dispongo, tutto a posto, meno la Variante X.

X è un doppio riferimento, come valore e come tempistica.
Può essere modificato dall'utente che usa il programma il quale, osservando come si svolgono le cose durante l'uso del file, può decidere quando modificarlo e se modificarlo in più o in meno.
Al momento X non può essere modificato, poiché la modifica agisce anche sugli avvenimenti passati, alterando i calcoli, quando dovrebbe agire solo dal momento in cui viene modificato.
Esempio: poniamo che, partendo con X=125, dopo i suoi tre "scatti" in D33, D46 e D48 io decida di aumentarlo a 150 il 3-5-16 (riga 49), la modifica dovrebbe agire a partire da quel giorno, lasciando inalterato ciò che è già avvenuto.

Trovi il file sempre qui: https://onedrive.live.com/?id=87B5CFC13FFE8D76%211489&cid=87B5CFC13FFE8D76
ho apportato due modifichine, in D4 e in E6.

Ciao.
sirio5
Inviato: Tuesday, June 27, 2017 2:57:23 PM

Rank: AiutAmico

Iscritto dal : 2/20/2010
Posts: 114
Le formule che ti ho detto di scrivere sono giuste.


In D4 non vedo nulla, per cui non so che modifica hai apportato.
Tra l'altro ti ho detto nel post precedente che in questa colonna non devi inserire alcun numero, altrimenti avrai un errore nella cella A2.
Rileggi il punto 6 precedente.


La cella E2 non esiste più, infatti nel post precedente ti ho detto che saremmo partiti da capo su un nuovo foglio vuoto, proprio per evitare che nel foglio vecchio rimanessero dei valori che non sarebbero serviti o avrebbero alterato il risultato.

Forse non mi sono spiegato bene sul fatto che ora in questo foglio la variante X, poichè mi dici che può essere variabile in valore e nel tempo, la devi inserire nella cella E in corrispondenza della data in cui vuoi che cominci ad avere il suo effetto.

Quindi, per fare un esempio, incominci nella cella E6 scrivendo 125, mentre nella cella E49 scrivi 150: se hai fatto tutto quello che ti ho detto di fare, vedrai che la variante produce il suo effetto dalla riga 49, mentre le celle precedenti rimangono inalterate.

Rileggi il punto 7 del post precedente per non incappare successivamente in errori.

bbrun
Inviato: Wednesday, June 28, 2017 5:01:05 PM
Rank: AiutAmico

Iscritto dal : 3/14/2005
Posts: 825
Rieccomi qui.
Ho cancellato il file e lo ho rifatto da capo, tutto a posto tranne due incongruenze.

La prima è più di ordine pratico e sta nella colonna E, sarebbe possibile far
apparire X solo nella cella in cui si applica la prima volta anziché in tutte?

La seconda invece è un errore di calcolo, in C48 abbiamo un valore di 96,
il giorno dopo in B49 c'è un -96, il totale è zero, ma in C49 appare -50!
Non mi ricordo se ti ho precedentemente detto che se Totale - X = zero va bene,
è giusto così, anche se non penso che c'entri qualcosa con quell'errore.

Il file è al solito posto: https://onedrive.live.com/?id=87B5CFC13FFE8D76%211489&cid=87B5CFC13FFE8D76

Ciao.
Utenti presenti in questo topic
Guest


Salta al Forum
Aggiunta nuovi Topic disabilitata in questo forum.
Risposte disabilitate in questo forum.
Eliminazione tuoi Post disabilitata in questo forum.
Modifica dei tuoi post disabilitata in questo forum.
Creazione Sondaggi disabilitata in questo forum.
Voto ai sondaggi disabilitato in questo forum.

Main Forum RSS : RSS

Aiutamici Theme
Powered by Yet Another Forum.net versione 1.9.1.8 (NET v2.0) - 3/29/2008
Copyright © 2003-2008 Yet Another Forum.net. All rights reserved.